Ci sono tre cose intoccabili a Napoli:
San Gennaro, Maradona e 'A Cucina 'e Mammà.....

E' nel concetto della "Cucina 'e Mammà" che affondano le radici e le tradizioni della Cucina Napoletana.
La Cucina Napoletana è una cosa difficile da insegnare.
Si sa per averla vista fare migliaia di volte dalle nonne e dalle mamme.
L’arte della Cucina fa parte dell’inconscio collettivo dei napoletani. Non ci sarebbe da stupirsi se un giorno venisse scoperto nel DNA dei napoletani il gene dell'Arte della Cucina. Un gene dominante, sicuramente.
Affinché il
broccolo si tramuti in friariello, per esempio, e non in una testa di rapa fritta; perché il dolce e l’amarostico s’incontrino al centro del palato, e frittura e verdura si abbraccino dolcemente, ci vuole qualcosa che solo i napoletani possiedono: un mix di Pane, Amore e Fantasia. Perché la cultura e il genio si misurano nelle cose semplici.

 

I "Piatti interpretati" da Chef Guido della Cucina Napoletana:

I Primi piatti I Secondi piatti Le Zuppe e Verdure

 

chef.guido - chefguido@chefguido.it